martedì 18 febbraio 2014

Come difendere il "Diritto d'Autore" sul web


In che modo la Legge del nostro Paese protegge i Diritti d’Autore? In base alla Legge speciale del 22 aprile 1941 n. 633, lo Stato Italiano protegge tutte le opere dell’ingegno di carattere creativo, che siano inerenti alla letteratura, alla musica, alle arti figurative, all’architettura, al teatro o al cinema! (fonte SIAE). Ma sul web, come possiamo proteggere da soli le nostre opere, prima di ricorrere alle vie giudiziarie?




Una buona ricerca di immagini ci aiuta sicuramente a trovare le nostre opere sparse per il web, per fare questo ci sono due utili strumenti online, uno è Google Image, che ci permette, tramite un semplice trascinamento dell’immagine nel box di ricerca, di trovare tutte le fonti corrispondenti alla nostra. Questa operazione ha una precisione molto alta. Il secondo strumento che ci viene in soccorso è TinEye, ha più o meno la stessa procedura di funzionamento di GoogleImage, ma è meno preciso, però in alcuni casi si è rivelato più affidabile del suo concorrente.


A questo punto, se avete trovato qualcosa che violi il vostro diritto d’autore, possiamo percorrere la strada della trattativa. Prima di tutto si chiede, in modi cortesi, a chi ha utilizzato la vostra immagine di eliminarla o acquistarla; molto spesso le persone utilizzano immagini da internet senza la consapevolezza della provenienza e principalmente vengono usate sui SocialNetwork. Di norma, una volta avvisato il trasgressore, questi avrà cura di eliminare la vostra immagine, ma se ciò non dovesse accadere allora è bene rivolgersi direttamente ai Centri di Assistenza dei Social in questione, compilando il modulo di richiesta di violazione DMCA, il caso sarà risolto dopo pochi giorni e senza perdita di ulteriore tempo. Di seguito i link per le richieste:


Se invece i link appena postati non si potessero applicare alla vostra situazione, sarà bene rivolgersi direttamente alla società di hosting che ha in gestione lo spazio virtuale. Un utile servizio online che ci aiuta in questa fase, si chiama WHOIS IANA. Basta digitare l’indirizzo web del sito del trasgressore per poterne visualizzare tutte le informazioni a noi necessarie, quello che interessa a noi è ciò che compare nel campo WOIS, in quanto contiene l’indirizzo web a cui poter inoltrare le nostre dichiarazioni di Violazione.


E se tutto questo, ancora, non sia stato sufficiente, non resta altro che affidarsi ad un buon studio legale ed avviare l’iter per far valere tutti i nostri diritti!

0 commenti:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
loghi aziendali